PREMIO INTERNAZIONALE DI CANTO LIRICO “VALERIO GENTILE” a Fasano

Trenta cantanti lirici da undici Paesi al Teatro Sociale l'8 e 9 dicembre . E il Comune ospita a proprie spese gli artisti ucraini

Sono trenta i concorrenti provenienti da undici Paesi che si sfideranno alla ventiseiesima edizione del Premio Internazionale di Canto Lirico «Valerio Gentile» in programma l’8 e 9 dicembre al Teatro Sociale di Fasano. Arrivano da Francia, Portogallo, Spagna, Italia, Russia, Bielorussia, Romania, Cina, Corea, Giappone e, infine, Ucraina, nazione che figura con ben sette iscritti, i quali partecipano e alloggiano gratuitamente grazie al contributo stanziato dall’Amministrazione comunale di Fasano con l’obiettivo di lanciare un messaggio su ciò che la musica può fare di fronte agli orrori della guerra e rispetto all’inattesa diaspora di molti giovani studenti di musica.

Il prestigioso concorso, intitolato al giovane studente di canto scomparso tragicamente a soli diciassette anni il 14 marzo 1993, in memoria del quale i genitori decisero di fondare un Centro Studi ed istituire prima un premio di narrativa e poi uno di canto lirico riservato a giovani artisti nei primi anni di carriera, quest’anno ha come presidente di giuria una celebrità del mondo del melodramma, il mezzosoprano Daniela Barcellona, tra le più raffinate interpreti sulle scene internazionali quando si parla di Belcanto e repertorio rossiniano.

Nelle passate edizioni, le diverse giurie presiedute da noti cantanti, tra cui Eva Mei, Carmela Remigio, Barbara Frittoli, Sonia Ganassi e Manuela Custer hanno riconosciuto il potenziale di giovani studenti, oggi titolari di carriere importanti. Spiccano i nomi di Damiana Mizzi e Roberta Mantegna, due anni fa debuttanti alla Scala, Marianna Mappa, Paola Leoci, Maria Cristina Bellantuono e molti altri ancora.

Il concorso, che mette talento e capacità in rete con un circolo virtuoso di festival e associazioni, organizzato dal Centro Studi Valerio Gentile con il coordinamento artistico dell’Associazione Musicale Euterpe, prevede per i primi tre classificati premi in denaro sotto forma di borse di studio e una serie di recital retribuiti per diverse società di concerti. La manifestazione sarà aperta al pubblico. Particolarmente qualificato anche il collegio di giurati composto da Andrea Castello (direttore artistico di Vicenza in Lirica), Gianluca Marcianò (direttore d’orchestra e direttore artistico di Lerici Festival), Roberto Cucchi (agente per l’Italia dell’Agenzia Galoyan Art di Vienna), Angela Nisi (il soprano vincitrice dell’ottava edizione del Concorso) e Michele Suozzo (divulgatore, critico musicale e co-conduttore della storica trasmissione La Barcaccia su Radio3).

Per il comitato artistico del concorso saranno, invece, presenti i responsabili delle diverse istituzioni musicali dai quali i partecipanti ritenuti più meritevoli riceveranno inviti nelle programmazioni delle prossime stagioni: Antonia Valente (direttrice artistica del Festival Ritratti di Monopoli), Gennaro Carrieri (Fondazione Paolo Grassi di Martina Franca), Margherita Rotondi (direttrice artistica de L’Atelier delle Arti di Palazzo Pesce a Mola di Bari), Giovanna D’Amato (direttrice artistica Ateneo Musica Basilicata) e Gianpaolo Schiavo (direttore Conservatorio di Musica “Nino Rota” di Monopoli).

Tutti i dettagli sul sito www.valeriogentile.it.