Blitz esterno a Scafati: Brindisi è viva e ci crede timbrando la seconda vittoria di fila

La squadra guidata dal coach Sakota ha mostrato una prestazione estremamente solida, conquistando una vittoria importante sul campo ostico di Scafati

Per la prima volta in questa stagione, la Happy Casa ha ottenuto la seconda vittoria consecutiva, mantenendo viva la speranza di salvezza con un successo di grande valore, considerando anche i risultati delle altre partite. La squadra guidata dal coach Sakota ha mostrato una prestazione estremamente solida, conquistando una vittoria importante sul campo ostico di Scafati, con una trasformazione radicale nel secondo tempo dopo aver subito 49 punti nella prima frazione e solo 27 nel secondo.

Il coach Sakota ha confermato Bartley nel quintetto iniziale, e il giocatore americano ha subito fatto la differenza con due triple e 8 punti nei primi quattro minuti di gioco (4-13). Brindisi ha raggiunto rapidamente il bonus falli personali, permettendo a Scafati di ridurre costantemente il divario (17-17 all’8′). I canestri di Laquintana e Lombardi hanno lasciato il primo quarto sul +3 (21-24) a favore della Happy Casa.

Smith ha aumentato l’intensità fisica, con azioni spettacolari sotto il canestro, mentre Pinkins ha risposto con altrettanta determinazione dall’altra parte del campo. Le tre triple consecutive di Rossato hanno cambiato l’inerzia del match, portando Scafati in vantaggio (47-40 al 19′), prima del finale di primo tempo segnato dai 5 punti consecutivi di Bartley.

Al ritorno in campo, le percentuali di Scafati sono calate e hanno realizzato solo due punti dalla lunetta nei primi cinque minuti del terzo quarto, mentre Brindisi ha segnato grazie ai primi canestri da tre punti di Sneed e Washington (51-55 al 25′). I padroni di casa hanno reagito con un contro break di 9-2 nei successivi due minuti di gioco. Il playmaker brindisino ha guidato l’attacco, distribuendo assist ai tiratori e realizzando personalmente il canestro del 63-64 a fine terzo quarto.

Le difese hanno continuato a prevalere sugli attacchi nei primi sei minuti dell’ultimo quarto, con un parziale ridotto di 4-7 (67-71 al 37′). Le due triple di Bartley hanno segnato il distacco decisivo per la Happy Casa, che si è portata sul +7 a 54″ dalla fine. E ora, sabato sera, al PalaPentassuglia arriva Sassari.