ARPAL: Continua la sinergia territoriale a Brindisi per l’inserimento lavorativo

Adesione al Protocollo d’Intesa da parte del Ministero della Giustizia – Dipartimento Amministrazione Penitenziaria – Direzione Casa Circondariale di Brindisi

Si svolgerà domani, martedì 20 febbraio 2024, presso la sede di Confindustria di Brindisi, sita in Corso Giuseppe Garibaldi n. 53, a partire dalle ore 10.00, l’adesione da parte del Ministero della Giustizia – Dipartimento Amministrazione Penitenziaria – Direzione Casa Circondariale di Brindisi al protocollo d’intesa, stipulato lo scorso 27 giugno 2023, tra ARPAL Puglia – Centri per l’Impiego di Brindisi e Provincia, l’Istituzione scolastica statale – Centro Provinciale per l’istruzione degli adulti (CPIA) di Brindisi, Confindustria Brindisi e la Federazione Nazionale Maestri del Lavoro – Consolato Provinciale Brindisi.

L’accordo è volto ad agevolare l’inserimento nel mondo del lavoro dei corsisti iscritti al Centro Provinciale Istruzione Adulti (CPIA) e di valersi dei percorsi di formazione professionalizzanti finalizzati alla formazione di competenze/skills rispondenti alle esigenze dell’imprenditoria locale.

A sottoscrivere la convenzione la dott.ssa Claudia Claudi, dirigente presso ARPAL Puglia dell’unità organizzativa Coordinamento Servizi per l’impiego Taranto e Brindisi, Carlino Rosetta, legale rappresentante D.S. presso la sede del CPIA Brindisi, Gabriele Menotti Lippolis, presidente di Confindustria Brindisi, Vincenzo Gatto, console presso la Federazione Nazionale Maestri del Lavoro – Consolato Provinciale Brindisi e la dott.ssa Valentina Meo Evoli, direttrice della Casa Circondariale di Brindisi.

Le Parti, nel rispetto delle reciproche finalità istituzionali e nell’ottica della programmazione e promozione di politiche del lavoro, della massima collaborazione e della valorizzazione dell’impresa come luogo formativo, con la sottoscrizione del presente Protocollo convengono di avviare e si impegnano ad instaurare un rapporto di continuativa e reciproca cooperazione, al fine di potenziare e rafforzare l’occupabilità nell’ambito territoriale brindisino, attraverso iniziative di promozione di programmi comunitari, nazionali e regionali in materia di politiche attive di inserimento lavorativo.

 

Le Parti firmatarie, al fine di effettuare un continuo monitoraggio sulle attività previste, si impegnano ad istituire un’apposita Cabina di regia, composta da cinque rappresentanti, uno per ciascuno degli enti coinvolti, tesa alla verifica della concreta realizzazione delle misure previste e all’individuazione di eventuali misure correttive necessarie per il raggiungimento degli scopi del documento, come sintetizzato dalle parole della dirigente ARPAL, dott.ssa Claudi: “Un importante passo questo accordo tra Enti che sul territorio brindisino si impegnano, per diversi aspetti e ognuno per le le proprie competenze, in favore di persone